Ghigi Pasta – Serie Documentaria

Committente

Museo della Regina Cattolica

Tipologia

Museo

Servizio

Documentazione storica
Progetto Editoriale

Ghigi Pasta di Morciano di Romagna fu un pastificio industriale fondato nel 1870, tra i pastifici più antichi e innovativi d’Italia, tanto da poter competere negli anni ’50 con i grandi pastifici come Barilla e Buitoni. Nel 2010, a pochi mesi dalla sua demolizione, in collaborazione con l’IBC di Bologna e il Museo la Regina di Cattolica inizia il percorso di ricognizione fotografica a documentazione degli ambienti del pastificio: dall’antica sala delle macine agli essiccatoi, alla torre del mangimificio.

Parte di queste immagini, assieme a quelle dell’autore Lorenzo Amaduzzi sono contenute nel volume più ampio “Pasta di Romagna impronte di fabbrica – Lorenzo Amaduzzi e Daniele Lisi”, BPV, 2010.

Dieci anni dopo
In occasione dei dieci anni dal progetto “Pasta di Romagna Impronte di fabbrica”, è stato pubblicato questo concept album in cui sono contenute una serie inedita di immagini “Ghigi pasta serie Documentaria Daniele Lisi 2011-2021” – 10 stampe fotografiche a tiratura limitata di 50 copie firmate, tratte dall’archivio personale del fotografo Daniele Lisi e parte de lavoro originario di Archeologia Industriale che nel 2011 lo ha visto documentare, assieme al collega e amico fotografo Lorenzo Amaduzzi, gli ambienti dello storico Pastificio Ghigi di Morciano di Romagna prima della rimozione dei macchinari e successiva demolizione, avvenuta nella primavera del 2013.

“Dedicato a tutti i morcianesi cresciuti “all’ombra” del “Pastificio GHIGI”, parte e memoria storica di una comunità”.

Il giorno della demolizione.
Nel settembre del 2013 iniziarono le operazioni di demolizione del pastificio a cominciare dall’imponente corpo del mangimificio posizionato a nord, sul retro della fabbrica, per proseguire poi con il mulino. In una delle ultime ricognizioni fotografiche è stata rinvenuta l’antica scritta “MOLINO A CILINDRI” realizzata a inizi ‘900 e posizionata sulla facciata laterale rivolta ad est, coperta negli anni dai numerosi interventi di ampliamento strutturale dell’edificio parzialmente visibili nelle immagini.